martedì 8 dicembre 2015

Il ponte romanico sul Piova, finalmente salvato.

Terminati i lavori per la messa in sicurezza del ponte romanico sul Piova.
Soddisfazione di Terra Mia, che da anni aveva richiesto un intervento conservativo.

Tanto tuonò che piovve. Nei primi mesi di quest’anno, finalmente, il ponte sul torrente Piova che sorge sull’antica strada che da S.Anna dei Boschi conduce a Colleretto Castelnuovo non rischia più di crollare.
Grazie ai fondi reperiti dal GAL (ente composto da soggetti publici e privati, che gestisce i contributi finanziari erogati dall’Unione europea) e i Comuni di Colleretto Castelnuovo e di Castellamonte, l’intervento edilizio principale è stato portato a compimento, ed è consistito nel rifacimento della spalletta del ponte che aveva ceduto e ne pregiudicava la staticità. Oltre a ciò si sono ripristinate le spallette del ponte e rifatto l’acciottolato del piano viario.
Grazie all’impegno del Sindaco e dell’Amministrazione di Colleretto Castelnuovo anche l’area circostante il manufatto storico è stata sistemata creando un’area attrezzata con tavoli e panchine. Grazie a ciò, quella che era una zona degradata è ora diventata un potenziale richiamo turistico.
Come Associazione Terra Mia,  non possiamo non dirci soddisfatti anche se, alcune cose, come la scelta di materiale lapideo lavorato (invece di “lose” locali scheggiate) per la copertura delle spallette del ponte, ci lascia al quanto perplessi.
Ma questo è !!!

Speriamo che anche la strada antica, lungo la quale sorge il ponte, e i sentieri lungo la destra orografica del torrente piova, siano ripristinati, permettendo la percorribilità ad anello tra la diga di S.Anna e il ponte antico. Così facendo, si renderebbe possibile la fruibilità e valorizzazione dell’intera area del Basso Piova, che potrebbe diventa
re un’area a richiamo sportivo e naturalistico.

Etichette: , , , , ,

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page